Avvelenamento da cioccolato nei gatti

È risaputo che i cani non dovrebbero mangiare il cioccolato, ma è anche saggio tenere questo dolcetto lontano dai gatti. Questa prelibatezza contiene una sostanza chiamata "teobromina". La sostanza è pericolosa e tossica per i gatti, mentre noi umani non abbiamo alcun problema. Un vantaggio è che la maggior parte dei gatti non sono affatto interessati al cioccolato. Quindi l'avvelenamento da cioccolato nei gatti è abbastanza raro. Se il tuo gatto entra in contatto con il cioccolato, non esitare a chiamare il tuo veterinario.

Aiuto, il mio gatto ha mangiato del cioccolato!

Se pensate che il vostro gatto abbia ingerito del cioccolato, è saggio contattare il vostro veterinario. Il gatto non mostrerà sempre i sintomi. Si possono vedere i primi sintomi solo quando un gatto ha mangiato una certa quantità. La quantità di cioccolato dipende poi dal peso del gatto. Tuttavia, anche il tipo di cioccolato può giocare un ruolo importante. Il cioccolato scuro e/o amaro è molto più pericoloso del cioccolato chiaro. Questo perché il cioccolato fondente contiene più della sostanza pericolosa.

Quando il cioccolato è letale per i gatti?

Un gatto appare solo quando ha ingerito una certa quantità della sostanza teobromina. Questo è di solito circa 10 milligrammi per chilo di peso corporeo. I sintomi peggiorano quando un costo è stato ingerito tre volte tanto. A 100-200 milligrammi per chilo di peso corporeo, può essere fatale. Tuttavia, queste cifre non sono fisse e possono ancora variare da un gatto all'altro. Un gatto può prenderne molto di più, si tratta anche della sensibilità dell'animale per tali sostanze. In caso di dubbio, si consiglia di contattare il veterinario.

Si prega di notareLa polvere di cacao e i gusci di cacao sono più pericolosi del cioccolato che compriamo nei negozi. C'è molta teobromina in questi prodotti. I gusci di cacao sono talvolta usati nel concime, per esempio nei sacchetti disponibili al centro di giardinaggio. Un gatto può quindi avere sintomi di avvelenamento da cioccolato senza essere stato in contatto con il cioccolato nella credenza della cucina.

Quali sono i sintomi dell'avvelenamento da cioccolato?

Il cioccolato può causare sintomi fastidiosi e persistenti nei gatti. Questi sono i seguenti sintomi:

- Vomito
- Diarrea
- Temperatura corporea più alta
- Muscoli rigidi
- Comportamento irrequieto
- Iperattività
- Minzione più frequente
- Respirazione più veloce
- Frequenza cardiaca più veloce e più bassa
- Aritmie cardiache

I sintomi peggiori si verificano con una quantità estremamente alta di teobromina:

- abbassare la pressione sanguigna
- Svenimento
- Coma
- Arresto cardiaco

I sintomi di solito appaiono dopo circa due o quattro ore. Nella fase iniziale, ci saranno diarrea e vomito. È interessante notare che i sintomi peggiori appaiono solo dopo almeno 12 ore, ma può anche durare un giorno e mezzo. I sintomi pericolosi per la vita sono molto rari, dato che dovrebbe essersi verificata un'assunzione estremamente elevata di cioccolato.

Com'è il trattamento?

La sostanza teobromina non ha ancora un antidoto, quindi la causa non può essere affrontata direttamente dal veterinario. È possibile solo trattare i sintomi. I gatti che hanno mangiato grandi quantità di cioccolato sono normalmente trattati prima dei sintomi. Tuttavia, è un trattamento che viene usato raramente, poiché quasi tutti i gatti non hanno interesse per il cioccolato.

Cani e avvelenamento da cioccolato

L'avvelenamento da cioccolato è molto più comune tra cani. L'avvelenamento causa problemi nei cani e può essere fatale. È quindi saggio chiamare immediatamente il medico di famiglia o una clinica di emergenza nelle vicinanze. Il problema dovrà essere affrontato immediatamente.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
it_ITItaliano